L’avvento di Terento

Un paese avvolto nella contemplazione


Se c’è un paese che sa come entusiasmare allo stesso tempo sia i visitatori che la gente del posto, questo è Terento! Dopo il Mercato contadino, la Festa della Raccolta, e quindi in breve, dopo l’evento dell’anno “Schmelzfandl”, nel 2017 ha luogo per la seconda volta anche l’Avvento di Terento!

In questa occasione, per dieci interi giorni, tutto il paese del sole si avvolge nella contemplazione del Natale, nella preghiera silenziosa e nella gioia della riconoscenza ...
Un programma variopinto intrattiene i bambini e i loro genitori!

L’avvento di Terento
Avvento
Mercatino di Natale

Caro Nicolò

Ad incaricarsi dell’apertura dell’Avvento di Terento è proprio (e chi sennò) San Nicolò! E lo fa il 6 dicembre con la tradizionale Sfilata di San Nicolò. Alle ore 17:00 il Santo protettore dei bambini percorrerà la strada dal piazzale di fronte ai vigili del fuoco fino al centro del paese. E grandi e piccini sono calorosamente invitati ad accompagnarlo!

Tra biscotti, mercatini e falò

Dall’8 al 10 e dal 16 al 17 dicembre molti piccoli mercatini di Natale attendono i visitatori. Gli stand offrono sia prodotti artigianali, sia prelibatezze culinarie. E i visitatori non trovano le bancarelle del mercatino di Natale solo sulla piazza del paese, come è usanza che sia, ma i mercatini di Terento sono sparsi per tutto il borgo. Presso il campo da giochi, davanti allo “Stockner Waldile”, una parte di bosco ai bordi nel paese e dentro la Casa delle Associazioni. Al pomeriggio, inoltre, i bambini possono imparare a preparare i biscotti di Natale! E alla sera del sabato e della domenica li attende la notte delle favole con falò e racconti emozionanti.

Storie di Natale

Un’esposizione di presepi, oramai nelle versioni più svariate, racconta la storia del piccolo Bambin Gesù. E così ci si ricorda del significato originale dell’avvento: arrivare. Per ricordarsi delle piccole e delle grandi gioie della vita. È qui che l’Avvento di Terento vuole riportarci.